GRATIS VERSAND ab 150 CHF

Schiava Meranese "Festival" 2020

Schiava Meranese "Festival" 2020
Artikel Nr. 131087

Cantina Merano

Schiava Meranese "Festival" 2020

 
Tipologia:
Schiava
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
13.50% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 10,67 / 1 l)

IVA incl. Spedizione e consegna

€ 8,00

Tempo di consegna previsto 2-4 giorni lavorativi

 
Tipologia:
Schiava
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
13.50% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 10,67 / 1 l)
CONSIGLIATO PER
formaggio di stagionatura media
formaggio di stagionatura media
Hausmannskost
Hausmannskost
speck e salumi
speck e salumi
Südtiroler Marende
Südtiroler Marende
Descrizione

Quando la tradizione si può bere: lo Schiava Meranese “Festival” è un piccolo sorso di cultura enologica altoatesina e combina una facile beva all'eleganza fruttata. Il vino autoctono matura per cinque mesi in grandi botti di rovere e poi riempie il bicchiere di un rosso rubino brillante. Al naso dispiega il profumo di viola, bacche rosse e la caratteristica nota di mandorla amara. Al palato, frutta e acidità giocano in armonia e il tannino delicato contribuisce al finale gradevole che invita decisamente a fare il bis. Tipica Marende altoatesina, canederli, Schlutzkrapfen o pollame, lo Schiava Meranese “Festival” va accompagnato a piatti sostanziosi e rusticali e soprattutto va goduto in compagnia! 

Sapevi che:

Nessun vitigno è sinonimo di Alto Adige quanto lo Schiava. Con oltre l'11% della superficie vitata totale, nonché ben 630 ettari di terreno sono dedicati all’autoctono, lo Schiava è l'indiscusso numero uno tra i rossi della regione. Insieme al Teroldego, fornisce anche il materiale genetico per l'altro rosso autoctono della regione, il Lagrein.

Descrizione

Quando la tradizione si può bere: lo Schiava Meranese “Festival” è un piccolo sorso di cultura enologica altoatesina e combina una facile beva all'eleganza fruttata. Il vino autoctono matura per cinque mesi in grandi botti di rovere e poi riempie il bicchiere di un rosso rubino brillante. Al naso dispiega il profumo di viola, bacche rosse e la caratteristica nota di mandorla amara. Al palato, frutta e acidità giocano in armonia e il tannino delicato contribuisce al finale gradevole che invita decisamente a fare il bis. Tipica Marende altoatesina, canederli, Schlutzkrapfen o pollame, lo Schiava Meranese “Festival” va accompagnato a piatti sostanziosi e rusticali e soprattutto va goduto in compagnia! 

Sapevi che:

Nessun vitigno è sinonimo di Alto Adige quanto lo Schiava. Con oltre l'11% della superficie vitata totale, nonché ben 630 ettari di terreno sono dedicati all’autoctono, lo Schiava è l'indiscusso numero uno tra i rossi della regione. Insieme al Teroldego, fornisce anche il materiale genetico per l'altro rosso autoctono della regione, il Lagrein.

Ingredienti

Contiene solfiti



Paese di origine: Italia
CONSIGLIATO PER
formaggio di stagionatura media
formaggio di stagionatura media
Hausmannskost
Hausmannskost
speck e salumi
speck e salumi
Südtiroler Marende
Südtiroler Marende
Dettagli sul produttore

Il 1901 segna l'inizio della storia di successo dell'attuale Cantina Merano, che sarà rilanciata più di 100 anni dopo. La fusione delle due cooperative vinicole tradizionali Cantina Vini Merano e Cantina Burggräfler nel 2010 combina il potenziale di 360 soci e la riapertura nel 2013 segna l'inizio della più grande cantina dell'ovest dell'Alto Adige. I piccoli produttori coltivano due zone viticole uniche: le colline soleggiate a Merano e dintorni e i pendii ripidi e ben ventilati in condizioni climatiche estreme in Val Venosta. Quest’ultima costituisce la zona viticola più occidentale dell'Alto Adige e al contempo la più piccola zona DOC chiusa del nostro territorio. Sui circa 245 ha di superfice vitata, si coltiva un totale di 16 diverse varietà, che vengono trasformate in quattro linee di vino. I vini "Festival" sono sinonimo di tipicità e genuinità, la linea "Graf" sta per il meglio della viticoltura meranese, mentre la linea "Vinschgau" si fa portavoce delle eccellenze della viticoltura della parte più ad ovest della provincia. Infine, la linea "Vigneti e Rarità" forma la punta di diamante dell'assortimento della Cantina di Merano.

Dicono di noi
  •  .
  • .
  • .
  • .
  • .

0 /5

  • : 0
  • : 0 / 5

 0 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
×