GRATIS VERSAND ab 150 CHF

Cuvée Rosso "Roat" 2020

Cuvée Rosso "Roat" 2020
Artikel Nr. 131954

Cantina Merano

Cuvée Rosso "Roat" 2020

 
Tipologia:
Merlot,Pinot Nero,Schiava
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
13.00% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 12,40 / 1 l)

IVA incl. Spedizione e consegna

€ 9,30

Tempo di consegna previsto 6-8 giorni lavorativi

 
Tipologia:
Merlot,Pinot Nero,Schiava
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
13.00% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 12,40 / 1 l)
CONSIGLIATO PER
antipasti rinforzati
antipasti rinforzati
carne bianca
carne bianca
formaggio di stagionatura media
formaggio di stagionatura media
speck e salumi
speck e salumi
Descrizione

Il vino rosso Cuvée "Roat" della Cantina di Merano combina il frutto della Schiava con l'eleganza del Pinot nero e la morbidezza del Merlot. Il "Roat" si tuffa nel bicchiere tinto di un rosso rubino lasciando avvertire all'olfatto un bouquet di bacche rosse e scure. Gli aromi finali di cioccolato fondente riecheggiano al palato: è proprio qui che il Cuvée mostra la sua poliedrica pienezza insieme ad una delicata struttura tannica. Questa miscela molto espressiva si sposa molto bene con formaggi stagionati e salumi pregiati.

Sapevi che:

La cultura vinicola altoatesina ha sempre avuto a cuore la tecnica della miscelazione dei vini. Se si guardano icone del paesaggio vinicolo del nostro territorio come il "Santa Maddalena", il "Terlaner" o il "Kalterersee", risalta in modo evidente il grande valore della maestria dei cantinieri. Per un certo periodo il taglio dei vini passò di moda in seguito all'avvento trionfale dei vini monovitigno. Ma oggi questa tecnica sta ritornando ad essere un fiore all'occhiello in Alto Adige. Il Bordeaux può essere anche considerato un valore di misurazione e un grande ispiratore, ma i grandi nomi di questo Rinascimento rimangono pur sempre altoatesini: Lagrein e Schiava.

Descrizione

Il vino rosso Cuvée "Roat" della Cantina di Merano combina il frutto della Schiava con l'eleganza del Pinot nero e la morbidezza del Merlot. Il "Roat" si tuffa nel bicchiere tinto di un rosso rubino lasciando avvertire all'olfatto un bouquet di bacche rosse e scure. Gli aromi finali di cioccolato fondente riecheggiano al palato: è proprio qui che il Cuvée mostra la sua poliedrica pienezza insieme ad una delicata struttura tannica. Questa miscela molto espressiva si sposa molto bene con formaggi stagionati e salumi pregiati.

Sapevi che:

La cultura vinicola altoatesina ha sempre avuto a cuore la tecnica della miscelazione dei vini. Se si guardano icone del paesaggio vinicolo del nostro territorio come il "Santa Maddalena", il "Terlaner" o il "Kalterersee", risalta in modo evidente il grande valore della maestria dei cantinieri. Per un certo periodo il taglio dei vini passò di moda in seguito all'avvento trionfale dei vini monovitigno. Ma oggi questa tecnica sta ritornando ad essere un fiore all'occhiello in Alto Adige. Il Bordeaux può essere anche considerato un valore di misurazione e un grande ispiratore, ma i grandi nomi di questo Rinascimento rimangono pur sempre altoatesini: Lagrein e Schiava.

Ingredienti
Contiene solfiti

Paese di origine: Italia
CONSIGLIATO PER
antipasti rinforzati
antipasti rinforzati
carne bianca
carne bianca
formaggio di stagionatura media
formaggio di stagionatura media
speck e salumi
speck e salumi
Dettagli sul produttore

Il 1901 segna l'inizio della storia di successo dell'attuale Cantina Merano, che sarà rilanciata più di 100 anni dopo. La fusione delle due cooperative vinicole tradizionali Cantina Vini Merano e Cantina Burggräfler nel 2010 combina il potenziale di 360 soci e la riapertura nel 2013 segna l'inizio della più grande cantina dell'ovest dell'Alto Adige. I piccoli produttori coltivano due zone viticole uniche: le colline soleggiate a Merano e dintorni e i pendii ripidi e ben ventilati in condizioni climatiche estreme in Val Venosta. Quest’ultima costituisce la zona viticola più occidentale dell'Alto Adige e al contempo la più piccola zona DOC chiusa del nostro territorio. Sui circa 245 ha di superfice vitata, si coltiva un totale di 16 diverse varietà, che vengono trasformate in quattro linee di vino. I vini "Festival" sono sinonimo di tipicità e genuinità, la linea "Graf" sta per il meglio della viticoltura meranese, mentre la linea "Vinschgau" si fa portavoce delle eccellenze della viticoltura della parte più ad ovest della provincia. Infine, la linea "Vigneti e Rarità" forma la punta di diamante dell'assortimento della Cantina di Merano.

Dicono di noi
  •  .
  • .
  • .
  • .
  • .

0 /5

  • : 0
  • : 0 / 5

 0 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
×