GRATIS VERSAND ab 150 CHF

Val Venosta Pinot Bianco 2019

Val Venosta Pinot Bianco 2019
Artikel Nr. 130178

Cantina Merano

Val Venosta Pinot Bianco 2019

 
Tipologia:
Pinot Bianco
Zona:
Val Venosta
Cont. alcoolico :
14.50% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 18,80 / 1 l)

IVA incl. Spedizione e consegna

€ 14,10

Tempo di consegna previsto 2-4 giorni lavorativi

 
Tipologia:
Pinot Bianco
Zona:
Val Venosta
Cont. alcoolico :
14.50% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 18,80 / 1 l)
CONSIGLIATO PER
antipasti leggeri
antipasti leggeri
Aperitif
Aperitif
pesce
pesce
Descrizione

Un raggio di sole diventato vino: il Pinot Bianco "Vinschgau" della Cantina di Merano risplende nel bicchiere, ha un aroma spumeggiante ed eccelle al palato. Dopo la pigiatura soffice delle uve, segue una fermentazione alcolica in serbatoi di acciaio inox. Il vino viene poi affinato negli stessi contenitori per cinque mesi sulle fecce fini. Versato nel bicchiere, il Pinot Bianco "Vinschgau" si presenta di un verde-giallo brillante. I suoi aromi sono delicati e fruttati, in più le mele verdi e le note delicatamente agrumate si fondono perfettamente insieme. Questa giocosità si contraddistingue anche al palato: grazie alla sua corposità, armonia e vivace acidità, il "Vinschgau" riesce a coinvolgere appieno il gusto di chi lo assaggia. Ricco di vigore giovanile e di spensieratezza, questo Pinot Bianco della Cantina di Merano si abbina perfettamente ad antipasti leggeri ed a piatti raffinati a base di pesce.

Sapevi che:

Il Pinot Bianco appartiene all'elite della viticoltura altoatesina dei vini bianchi ed è uno dei vitigni a cui è dedicata la maggior parte delle superfici vitate. Dalla metà del XIX secolo, ha impresso la sua orma nella campagna conquistando il palato, rivelandosi un vino popolare di tutti i giorni grazie alle sue ricche sfaccettature aromatiche e alla sua vivacità. Ciò non toglie nulla alla qualità del vitigno: numerosi Pinot Blanchi di prima classe vengono infatti prodotti nei luoghi più adatti dalle giuste mani.

Descrizione

Un raggio di sole diventato vino: il Pinot Bianco "Vinschgau" della Cantina di Merano risplende nel bicchiere, ha un aroma spumeggiante ed eccelle al palato. Dopo la pigiatura soffice delle uve, segue una fermentazione alcolica in serbatoi di acciaio inox. Il vino viene poi affinato negli stessi contenitori per cinque mesi sulle fecce fini. Versato nel bicchiere, il Pinot Bianco "Vinschgau" si presenta di un verde-giallo brillante. I suoi aromi sono delicati e fruttati, in più le mele verdi e le note delicatamente agrumate si fondono perfettamente insieme. Questa giocosità si contraddistingue anche al palato: grazie alla sua corposità, armonia e vivace acidità, il "Vinschgau" riesce a coinvolgere appieno il gusto di chi lo assaggia. Ricco di vigore giovanile e di spensieratezza, questo Pinot Bianco della Cantina di Merano si abbina perfettamente ad antipasti leggeri ed a piatti raffinati a base di pesce.

Sapevi che:

Il Pinot Bianco appartiene all'elite della viticoltura altoatesina dei vini bianchi ed è uno dei vitigni a cui è dedicata la maggior parte delle superfici vitate. Dalla metà del XIX secolo, ha impresso la sua orma nella campagna conquistando il palato, rivelandosi un vino popolare di tutti i giorni grazie alle sue ricche sfaccettature aromatiche e alla sua vivacità. Ciò non toglie nulla alla qualità del vitigno: numerosi Pinot Blanchi di prima classe vengono infatti prodotti nei luoghi più adatti dalle giuste mani.

Ingredienti
Contiene solfiti.

Paese di origine: Italia
CONSIGLIATO PER
antipasti leggeri
antipasti leggeri
Aperitif
Aperitif
pesce
pesce
Dettagli sul produttore

Il 1901 segna l'inizio della storia di successo dell'attuale Cantina Merano, che sarà rilanciata più di 100 anni dopo. La fusione delle due cooperative vinicole tradizionali Cantina Vini Merano e Cantina Burggräfler nel 2010 combina il potenziale di 360 soci e la riapertura nel 2013 segna l'inizio della più grande cantina dell'ovest dell'Alto Adige. I piccoli produttori coltivano due zone viticole uniche: le colline soleggiate a Merano e dintorni e i pendii ripidi e ben ventilati in condizioni climatiche estreme in Val Venosta. Quest’ultima costituisce la zona viticola più occidentale dell'Alto Adige e al contempo la più piccola zona DOC chiusa del nostro territorio. Sui circa 245 ha di superfice vitata, si coltiva un totale di 16 diverse varietà, che vengono trasformate in quattro linee di vino. I vini "Festival" sono sinonimo di tipicità e genuinità, la linea "Graf" sta per il meglio della viticoltura meranese, mentre la linea "Vinschgau" si fa portavoce delle eccellenze della viticoltura della parte più ad ovest della provincia. Infine, la linea "Vigneti e Rarità" forma la punta di diamante dell'assortimento della Cantina di Merano.

Dicono di noi
  •  .
  • .
  • .
  • .
  • .

0 /5

  • : 0
  • : 0 / 5

 0 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
×