GRATIS VERSAND ab 150 CHF

Pinot Grigio "Festival" 2020

Pinot Grigio "Festival" 2020
Artikel Nr. 131092

Cantina Merano

Pinot Grigio "Festival" 2020

 
Tipologia:
Pinot grigio
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
13.50% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 12,00 / 1 l)

IVA incl. Spedizione e consegna

€ 9,00

Tempo di consegna previsto 2-4 giorni lavorativi

 
Tipologia:
Pinot grigio
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
13.50% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 12,00 / 1 l)
CONSIGLIATO PER
antipasti rinforzati
antipasti rinforzati
pesce
pesce
Descrizione

Il Pinot Grigio "Festival" della Cantina di Merano è un classico intramontabile, sempre presente in qualsiasi cantina di casa che si rispetti. Le uve vengono raccolte a mano e sottoposte ad una macerazione a freddo per dodici ore prima di essere pressate delicatamente e fermentate in serbatoi di acciaio inox. Dopo cinque mesi di affinamento sulle fecce fini, il vino acquista così il suo tocco finale. Il Pinot Grigio "Festival" incanta lo sguardo grazie al suo giallo paglierino. Seduce il naso con raffinati aromi di banana che ricordano luoghi esotici. Allo stesso tempo una fragranza di mele verdi riporta il degustatore all’ambiente altoatesino. Infine, al palato rivela la sua armoniosa pienezza e la sua vivace acidità sfumando in un finale elegante e persistente. Per garantire un’euforia culinaria unica basta servirlo con antipasti abbondanti, piatti di pesce consistenti o specialità altoatesine come gli Schlutzkrapfen – un tipo di ravioli ripieni di spinaci e ricotta originari dell’Alto Adige – o i canederli.

Sapevi che:

Il Pinot Grigio è il vino numero uno in assoluto in Alto Adige. Comprende ed è in grado di restituire le sottigliezze di molti e diversi terreni di coltivazione della regione. Su 629 ettari di superficie coltivata, situati principalmente nel comprensorio dell’Oltreadige-Bassa Atesina, ma distribuiti su tutto il territorio della provincia, le uve sviluppano delle caratteristiche sempre diverse. Tutto ciò fa del Pinot Grigio un'esperienza da rivivere di anno in anno in cantine diverse.

Descrizione

Il Pinot Grigio "Festival" della Cantina di Merano è un classico intramontabile, sempre presente in qualsiasi cantina di casa che si rispetti. Le uve vengono raccolte a mano e sottoposte ad una macerazione a freddo per dodici ore prima di essere pressate delicatamente e fermentate in serbatoi di acciaio inox. Dopo cinque mesi di affinamento sulle fecce fini, il vino acquista così il suo tocco finale. Il Pinot Grigio "Festival" incanta lo sguardo grazie al suo giallo paglierino. Seduce il naso con raffinati aromi di banana che ricordano luoghi esotici. Allo stesso tempo una fragranza di mele verdi riporta il degustatore all’ambiente altoatesino. Infine, al palato rivela la sua armoniosa pienezza e la sua vivace acidità sfumando in un finale elegante e persistente. Per garantire un’euforia culinaria unica basta servirlo con antipasti abbondanti, piatti di pesce consistenti o specialità altoatesine come gli Schlutzkrapfen – un tipo di ravioli ripieni di spinaci e ricotta originari dell’Alto Adige – o i canederli.

Sapevi che:

Il Pinot Grigio è il vino numero uno in assoluto in Alto Adige. Comprende ed è in grado di restituire le sottigliezze di molti e diversi terreni di coltivazione della regione. Su 629 ettari di superficie coltivata, situati principalmente nel comprensorio dell’Oltreadige-Bassa Atesina, ma distribuiti su tutto il territorio della provincia, le uve sviluppano delle caratteristiche sempre diverse. Tutto ciò fa del Pinot Grigio un'esperienza da rivivere di anno in anno in cantine diverse.

Ingredienti
Contiene solfiti.

Paese di origine: Italia
CONSIGLIATO PER
antipasti rinforzati
antipasti rinforzati
pesce
pesce
Dettagli sul produttore

Il 1901 segna l'inizio della storia di successo dell'attuale Cantina Merano, che sarà rilanciata più di 100 anni dopo. La fusione delle due cooperative vinicole tradizionali Cantina Vini Merano e Cantina Burggräfler nel 2010 combina il potenziale di 360 soci e la riapertura nel 2013 segna l'inizio della più grande cantina dell'ovest dell'Alto Adige. I piccoli produttori coltivano due zone viticole uniche: le colline soleggiate a Merano e dintorni e i pendii ripidi e ben ventilati in condizioni climatiche estreme in Val Venosta. Quest’ultima costituisce la zona viticola più occidentale dell'Alto Adige e al contempo la più piccola zona DOC chiusa del nostro territorio. Sui circa 245 ha di superfice vitata, si coltiva un totale di 16 diverse varietà, che vengono trasformate in quattro linee di vino. I vini "Festival" sono sinonimo di tipicità e genuinità, la linea "Graf" sta per il meglio della viticoltura meranese, mentre la linea "Vinschgau" si fa portavoce delle eccellenze della viticoltura della parte più ad ovest della provincia. Infine, la linea "Vigneti e Rarità" forma la punta di diamante dell'assortimento della Cantina di Merano.

Dicono di noi
  •  .
  • .
  • .
  • .
  • .

0 /5

  • : 0
  • : 0 / 5

 0 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
×