GRATIS VERSAND ab 150 CHF

Pinot Bianco "Festival" 2020

Pinot Bianco "Festival" 2020
Artikel Nr. 131099

Cantina Merano

Pinot Bianco "Festival" 2020

 
Tipologia:
Pinot Bianco
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
13.50% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 12,00 / 1 l)

IVA incl. Spedizione e consegna

€ 9,00

Tempo di consegna previsto 2-4 giorni lavorativi

 
Tipologia:
Pinot Bianco
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
13.50% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 12,00 / 1 l)
CONSIGLIATO PER
antipasti leggeri
antipasti leggeri
pesce
pesce
Descrizione

Chiunque voglia provare l'autentico piacere del vino bianco altoatesino, sarà pienamente soddisfatto assaggiando il Pinot Bianco "Festival" della Cantina di Merano: croccante, fresco e pieno di vita. Per la produzione di questo vino nervoso, occorre che le uve vendemmiate vengano in un primo momento pigiate in maniera soffice, per poi essere fermentate in serbatoi di acciaio inox. Il vino viene imbottigliato solo dopo cinque mesi di affinamento sulle fecce fini. Il "Festival" brilla di un verde-giallo nel bicchiere ed emana il profumo di mele verdi e di raffinate note agrumate. Il delicato bouquet si lascia anche avvertire in un gusto vivace ma equilibrato, determinato da un acido di frutto fresco e rinvigorente. Il "Festival", semplice ma allo stesso tempo un infervorante Pinot Bianco, è un ottimo complemento per antipasti leggeri e delicati piatti a base di pesce.

Sapevi che:

Il Pinot Bianco è ormai diventato parte integrante del paesaggio vinicolo altoatesino. Si dice che intorno al 1850 si sia fatto strada per le Alpi meridionali e che abbia sempre dato il tono in termini di viticoltura e di piacere del vino. Insieme al Gewürztraminer e al Pinot Grigio, costituisce una delle più importanti varietà di vino bianco dell'Alto Adige e si estende su 540 ettari di vigneti.

Descrizione

Chiunque voglia provare l'autentico piacere del vino bianco altoatesino, sarà pienamente soddisfatto assaggiando il Pinot Bianco "Festival" della Cantina di Merano: croccante, fresco e pieno di vita. Per la produzione di questo vino nervoso, occorre che le uve vendemmiate vengano in un primo momento pigiate in maniera soffice, per poi essere fermentate in serbatoi di acciaio inox. Il vino viene imbottigliato solo dopo cinque mesi di affinamento sulle fecce fini. Il "Festival" brilla di un verde-giallo nel bicchiere ed emana il profumo di mele verdi e di raffinate note agrumate. Il delicato bouquet si lascia anche avvertire in un gusto vivace ma equilibrato, determinato da un acido di frutto fresco e rinvigorente. Il "Festival", semplice ma allo stesso tempo un infervorante Pinot Bianco, è un ottimo complemento per antipasti leggeri e delicati piatti a base di pesce.

Sapevi che:

Il Pinot Bianco è ormai diventato parte integrante del paesaggio vinicolo altoatesino. Si dice che intorno al 1850 si sia fatto strada per le Alpi meridionali e che abbia sempre dato il tono in termini di viticoltura e di piacere del vino. Insieme al Gewürztraminer e al Pinot Grigio, costituisce una delle più importanti varietà di vino bianco dell'Alto Adige e si estende su 540 ettari di vigneti.

Ingredienti
Contiene solfiti.

Paese di origine: Italia
CONSIGLIATO PER
antipasti leggeri
antipasti leggeri
pesce
pesce
Dettagli sul produttore

Il 1901 segna l'inizio della storia di successo dell'attuale Cantina Merano, che sarà rilanciata più di 100 anni dopo. La fusione delle due cooperative vinicole tradizionali Cantina Vini Merano e Cantina Burggräfler nel 2010 combina il potenziale di 360 soci e la riapertura nel 2013 segna l'inizio della più grande cantina dell'ovest dell'Alto Adige. I piccoli produttori coltivano due zone viticole uniche: le colline soleggiate a Merano e dintorni e i pendii ripidi e ben ventilati in condizioni climatiche estreme in Val Venosta. Quest’ultima costituisce la zona viticola più occidentale dell'Alto Adige e al contempo la più piccola zona DOC chiusa del nostro territorio. Sui circa 245 ha di superfice vitata, si coltiva un totale di 16 diverse varietà, che vengono trasformate in quattro linee di vino. I vini "Festival" sono sinonimo di tipicità e genuinità, la linea "Graf" sta per il meglio della viticoltura meranese, mentre la linea "Vinschgau" si fa portavoce delle eccellenze della viticoltura della parte più ad ovest della provincia. Infine, la linea "Vigneti e Rarità" forma la punta di diamante dell'assortimento della Cantina di Merano.

Dicono di noi
  •  .
  • .
  • .
  • .
  • .

0 /5

  • : 0
  • : 0 / 5

 0 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
×