GRATIS VERSAND ab 150 CHF

Cuvee "Dunkl" 2018

Cuvee "Dunkl" 2018
Artikel Nr. 130022

Cantina Merano

Cuvee "Dunkl" 2018

 
Tipologia:
Cuvee rossa
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
14.00% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 0,00 / 0 l)

IVA incl. Spedizione e consegna

€ 10,70

Tempo di consegna previsto 6-8 giorni lavorativi

 
Tipologia:
Cuvee rossa
Zona:
Meran & Umgebung
Cont. alcoolico :
14.00% VOL
Contenuto:
0.75 l (€ 0,00 / 0 l)
CONSIGLIATO PER
formaggio stagionato
formaggio stagionato
rotes Fleisch und Wild
rotes Fleisch und Wild
Descrizione

Con il vino rosso Cuvée "Dunkl", la Cantina di Merano tinge il paesaggio vinicolo altoatesino di bordeaux. La base del taglio è costituita da Merlot, Pinot Nero e Cabernet Sauvignon, che vengono macerati e fatti affinare separatamente in serbatoi di acciaio inox. Dopo l'assemblaggio, il vino viene affinato in grandi botti di rovere per cinque mesi. Come suggerisce il nome, che in altoatesino significa “scuro”, la Cuvée porta nel bicchiere un rosso granata scuro, intervallato da riflessi violacei. Il bouquet è dominato da ribes e more ed innestato con raffinati aromi speziati. Al palato si avverte chiaramente la morbidezza del Merlot, raffinata da un Cabernet vigoroso e dall'equilibrio del Pinot nero. Il "Dunkl" è una gradevole miscela consistente e corposa, perfetta nell'accompagnare selvaggina, carni rosse e formaggi stagionati.

Sapevi che:

La creazione di uvaggi artistici è alla base della viticoltura di qualità altoatesina. Tra le icone che annoverano gli esempi più importanti, ricordiamo il "Terlaner", il “Kalterersee” e il "Santa Maddalena". Ma l'aumento della popolarità dei vini monovitigno ha fatto sì che le Cuvée siano state messe in secondo piano. Negli ultimi anni, tuttavia, l'arte del miscelare ha vissuto un vero e proprio ritorno in auge. Questa rinascita è stata presa come modello dai mastri di Bordeaux, tuttavia pone l'accento sull'autenticità altoatesina. A tal riguardo la Schiava ed il Lagrein rappresentano due assoluti protagonisti.

Descrizione

Con il vino rosso Cuvée "Dunkl", la Cantina di Merano tinge il paesaggio vinicolo altoatesino di bordeaux. La base del taglio è costituita da Merlot, Pinot Nero e Cabernet Sauvignon, che vengono macerati e fatti affinare separatamente in serbatoi di acciaio inox. Dopo l'assemblaggio, il vino viene affinato in grandi botti di rovere per cinque mesi. Come suggerisce il nome, che in altoatesino significa “scuro”, la Cuvée porta nel bicchiere un rosso granata scuro, intervallato da riflessi violacei. Il bouquet è dominato da ribes e more ed innestato con raffinati aromi speziati. Al palato si avverte chiaramente la morbidezza del Merlot, raffinata da un Cabernet vigoroso e dall'equilibrio del Pinot nero. Il "Dunkl" è una gradevole miscela consistente e corposa, perfetta nell'accompagnare selvaggina, carni rosse e formaggi stagionati.

Sapevi che:

La creazione di uvaggi artistici è alla base della viticoltura di qualità altoatesina. Tra le icone che annoverano gli esempi più importanti, ricordiamo il "Terlaner", il “Kalterersee” e il "Santa Maddalena". Ma l'aumento della popolarità dei vini monovitigno ha fatto sì che le Cuvée siano state messe in secondo piano. Negli ultimi anni, tuttavia, l'arte del miscelare ha vissuto un vero e proprio ritorno in auge. Questa rinascita è stata presa come modello dai mastri di Bordeaux, tuttavia pone l'accento sull'autenticità altoatesina. A tal riguardo la Schiava ed il Lagrein rappresentano due assoluti protagonisti.

Ingredienti

contiene solfiti



Paese di origine: Italia
CONSIGLIATO PER
formaggio stagionato
formaggio stagionato
rotes Fleisch und Wild
rotes Fleisch und Wild
Dettagli sul produttore

Il 1901 segna l'inizio della storia di successo dell'attuale Cantina Merano, che sarà rilanciata più di 100 anni dopo. La fusione delle due cooperative vinicole tradizionali Cantina Vini Merano e Cantina Burggräfler nel 2010 combina il potenziale di 360 soci e la riapertura nel 2013 segna l'inizio della più grande cantina dell'ovest dell'Alto Adige. I piccoli produttori coltivano due zone viticole uniche: le colline soleggiate a Merano e dintorni e i pendii ripidi e ben ventilati in condizioni climatiche estreme in Val Venosta. Quest’ultima costituisce la zona viticola più occidentale dell'Alto Adige e al contempo la più piccola zona DOC chiusa del nostro territorio. Sui circa 245 ha di superfice vitata, si coltiva un totale di 16 diverse varietà, che vengono trasformate in quattro linee di vino. I vini "Festival" sono sinonimo di tipicità e genuinità, la linea "Graf" sta per il meglio della viticoltura meranese, mentre la linea "Vinschgau" si fa portavoce delle eccellenze della viticoltura della parte più ad ovest della provincia. Infine, la linea "Vigneti e Rarità" forma la punta di diamante dell'assortimento della Cantina di Merano.

Dicono di noi
  •  .
  • .
  • .
  • .
  • .

0 /5

  • : 0
  • : 0 / 5

 0 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
×