GRATIS VERSAND ab 150 CHF

Slow Wine 2022

Indice

 

Tra la scrosciante pioggia annuale di punteggi e la frenetica pubblicazione di nuove guide dei vini, ce n’è sempre una che adotta un approccio più lento, delicato e che valuta i prodotti dalla propria ed unica prospettiva. Si tratta di Slow Wine, la guida dei vini della casa editrice italiana Slow Food Editore, che include nella sua valutazione non solo il prodotto in sé, ma anche la filosofia che lo sostiene.

 

Cosa è Slow Wine?

Fondata nel 1986 da Carlo Petrini, l'organizzazione Slow Food è nata come movimento contrario all'industrializzazione del cibo e al fast food. I principi base del movimento si riassumono negli aggettivi buono, pulito e giusto. All'inizio, la sfera d'interesse dell'organizzazione e della casa editrice comprendeva principalmente l'agricoltura e la produzione alimentare. Dopodiché, tra il 2009 e il 2010, nasce Slow Wine.

 

Quali sono i criteri di valutazione?

Slow Wine è una coerente prosecuzione della filosofia Slow Food con un chiaro riferimento al mondo del vino. Lo "slow" in Slow Wine è da intendersi come un'attenzione rivolta alla creazione consapevole dei vini, al lavoro in vigna e in cantina e al rispetto dell'ambiente e della tradizione. Inoltre, Slow Wine pone anche al centro della valutazione sia eque condizioni di lavoro che un buon rapporto qualità-prezzo.

 Blauburgunder Linticlarus Tiefenbrunner

 

I produttori

Slow Wine non valuta soltanto i singoli vini, bensì anche i viticoltori, le aziende o le cantine nel loro insieme. Le migliori cantine ricevono uno di 3 diversi riconoscimenti, ognuno dei quali rappresenta un certo valore:

  • La chiocciola raccoglie aziende agricole che aderiscono pienamente alla filosofia Slow Wine. L'importanza della lentezza e della prudenza è riconoscibile in ogni aspetto della vinificazione e nel profilo organolettico dei vini stessi.
  • La bottiglia premia le aziende agricole in cui tutti i vini presentati per la degustazione hanno ottenuto punteggi eccellenti a 360°.
  • La moneta viene assegnata alle aziende agricole in cui tutti i vini presentati per la degustazione offrono un buon rapporto qualità-prezzo.

Chiocciola

Bottiglia

Moneta

Garlider

Abbazia di Novacella

Glögglhof

Thomas Niedermayr

Cantina Terlano

 

In der Eben

Cantina Termeno

 

Kuenhof

Peter Dipoli

 

Alois Lageder

Hartmann Donà

 

Manincor

Unterganzner

 

Nusserhof

Gumphof

 

Pranzegg

Köfererhof

 

Dornach

Strasserhof

 

Unterortl Castel Juval

Untermoserhof

 

 Weißburgunder Eichhorn Manincor

 

I vini

I vini vengono anche premiati con 3 riconoscimento diversi, ognuno dei quali esprime un significato aggiuntivo ai criteri di valutazione di base di Slow Wine:

Lagrein Riserva Gran Lareyn

  • Vino Slow è l'equivalente della lumaca in termini di bottiglie individuali. Si tratta di vini che rispettano pienamente la filosofia di Slow Wine e impressionano su tutta la linea.
  • Grande Vino premia vini di eccezionale successo con un profilo organolettico complessivo esemplare.
  • Vino quotidiano è il sigillo per eccellenti vini quotidiani che ispirano nonostante - o forse proprio a causa della loro semplice natura. 
  1. Chardonnay “Altkirch” 2020 – Cantina Colterenzio - Schreckbichl (Vino quotidiano)
  2. Chardonnay „Löwengang“ 2019 – Alois Lageder (Vino Slow)
  3. Lago di Caldaro Classico Superiore „Quintessenz“ 2020 – Cantina di Caldaro
  4. Lagrein Riserva 2018 – Tenuta Unterganzner
  5. Lagrein Riserva 2015 – Nusserhof (Vino Slow)
  6. Pinot Bianco Riserva „Klaser Salamander“ 2018 – Tenuta Niklas
  7. Pinot Bianco „Plötzner“ 2020 – Cantina S. Paolo (Vino quotidiano)
  8. Pinot Bianco Riserva „Renaissance“ 2018 – Gumphof
  9. Pinot Nero Riserva “Linticlarus” 2018 – Tiefenbrunner
  10. S. Maddalena classico 2020 – Glögglhof (Vino quotidiano)
  11. S. Maddalena classico 2020 – Griesbauerhof
  12. S. Maddalena classico 2020 – Untermoserhof
  13. S. Maddalena classico „Moar“ 2019 – Cantina Bolzano
  14. Sauvignon „Voglar“ 2019 – Peter Dipoli
  15. Schiava 2020 – Baron Widmann (Vino quotidiano)
  16. Pinot Bianco „Eichhorn“ 2019 – Manincor (Vino Slow)
  17. Terlaner „Rarity“ 2008 – Cantina Terlano
  18. Riesling 2020 – Azienda Agricola Unterortl Castel Juval
  19. Grüner Veltliner „Praepositus“ 2019 –Abbazia di Novacella
  20. Riesling „Kaiton“ 2020 – Kuenhof (Vino Slow)
  21. Sylvaner „Greil“ 2019 – Zöhlhof (Vino Slow)
  22. Riesling Alte Rebe 2018 – Falkenstein
  23. Schiava „Campill“ 2018 – Pranzegg (Vino Slow)
  24. Cuvée Bianca „T“ 2020 – Cantina Tramin (Vino quotidiano)
  25. Lagrein „Gran Lareyn“ 2019 – Loacker (Vino Slow)
  26. GT „Roots“ 2019 – GRAWÜ (Vino Slow)
  27. Schiava „Liquid Stone Granit“ 2019 – Hartmann Donà (Vino Slow)
  28. Pinot Bianco “Vom Muschelkalk” 2019 – Tenuta Abraham (Vino Slow)
  29. Pinot Nero „14“ 2019 – Tenuta Dornach (Vino Slow)
  30. Riesling „Vives“ 2018 – Radoar (Vino Slow)
  31. Schiava „Sankt Anna“ 2018 – In der Eben (Vino Slow)
  32. Schiava 2019 – Reyter (Vino Slow)
  33. Schiava „69“ 2019 – Rielinger (Vino Slow)
  34. Perlwein „Summ“ 2020 – Thomas Niedermayr (Vino Slow)
  35. Sylvaner 2019 – Garlider (Vino Slow)